Come creare la migliore strategia di Lead Marketing per la tua azienda

Aggressivi, agguerriti, forti. Oggi la competizione è sempre più alta, un po' per via delle oggettive difficoltà economiche causate dalla crisi, un po' perché tutto il sistema economico sta cambiando e non senza creare scossoni.

Le aziende hanno serie difficoltà a mantenersi in equilibrio tra questo scambio di forze e chi non tiene il passo non ha altra scelta che chiudere le serrande.
Certo, c'è da giocare la carta del web, che per molte aziende ha significato una svolta, e non solo per chi fa attività di vendita online, ma anche per chi vuole dare un supporto alle normali attività di vendita.
Ma anche sul web essere presenti non basta, bisogna essere tra i migliori.

 

Generare contatti utili

Cosa serve alle aziende che investono online? Clienti. Esattamente come quelle che investono in altro tipo di pubblicità. Ma non c'è un albero dei clienti che a primavera fa raccogliere i suoi frutti, ci sono invece i frutti del lavoro e di strategie di Lead Marketing che possono portare nuovi contatti e dunque, nuovi potenziali clienti, alle aziende.

Sembra, a parole, una strategia molto complicata, ma che invece segue un ragionamento molto lineare. Per mandare avanti una qualsiasi attività online occorrono sempre nuovi contatti che, nel tempo, devono compiere una conversione, vale a dire effettuare un acquisto, non importa se online o in un negozio fisico, il procedimento è lo stesso.
Ecco che con il Lead Marketing si generano costantemente nuovi contatti investendo molto meno che in una campagna pubblicitaria tradizionale, per esempio cartacea.

 

Come funziona il Lead Marketing

La cosa fondamentale per avere successo con delle attività di Lead Marketing è quella di andare a trovare un target altamente profilato, quindi assolutamente interessato ai prodotti o servizi di quell'azienda che sta facendo ricorso a questo metodo.

In genere i riscontri più immediati si hanno proponendo una pubblicità a pagamento sul web che può essere un annuncio con Google AdWords o su Facebook Ads, oppure un banner, insomma, gli utenti vedono la pubblicità e quelli interessati, almeno a livello potenziale, a quel prodotto o servizio, cliccano per saperne di più.

Da qui si atterra su una Landing Page, pagina di atterraggio, dove il potenziale cliente viene invogliato a lasciare i suoi dati. Non è una cosa difficile che questo accada perché -ricordiamo- stiamo parlando di utenti già interessati a quanto proposto dalla pubblicità. L'utente lascia dunque spontaneamente i suoi dati perché vuole saperne di più o addirittura vuole già acquistare quel determinato bene. A questo punto si tratta solo di saper utilizzare al meglio il contatto.

 

L'utente diventa acquirente

L'utente resta in contatto con l'azienda solitamente tramite mail e qui ci si gioca il tutto per tutto. L'utente deve essere stimolato con proposte interessanti, offerte, promozioni, news. Generalmente l'acquisto, quindi la conversione, avviene quasi subito, ma ci sono alcuni utenti che hanno bisogno di essere "riscaldati" per poter effettuare un acquisto, e questo può richiedere un po' di tempo in più.

A ogni modo con il Lead Marketing si ha la certezza di avere sempre un bacino di utenti davvero interessati e per lo più intenzionati ad acquistare, il che per un'azienda significa aver garantita un'attività che le consentirà di prevalere sui competitor.

 

Non approfittarne è un vero peccato

Se fino a ora non avevi capito l'importanza di avere un bacino di utenti che potrebbero diventare tuoi clienti,  adesso probabilmente starai iniziando a fare i tuoi calcoli. perché privarsi di un'opportunità come questa per avere davvero successo e vedere i tuoi guadagni crescere? Sarebbe un vero peccato!

Approfitta adesso del nostro infallibile metodo che ti permetterà di avere tanti nuovi clienti con un sistema che funziona davvero, non aspettare di restare indietro, le altre aziende si stanno già muovendo!